Archivio Tag: Area Stampa

/ Categorie: Gruppo

Ceriale (Sv): Torna a nuova vita l’ex Area T1 con il complesso residenziale Emys

Affidata la commercializzazione a Gabetti Home Value e Fondocasa.

Dopo undici anni l’Ex Area T1 di Ceriale è oggetto di un importante piano di recupero, ristrutturazione e ultimazione, con la finalità di restituire alla cittadina ligure un’area che da tempo aspetta il completamento del progetto di riqualificazione: 7 edifici pari a 169 appartamenti su un’area di 40.000 mq per dare vita al nuovo complesso residenziale Emys.

Il recupero dell’area, studiato e curato dalla proprietà Rush Srl e che vedrà coinvolto nella fase di sviluppo del progetto di investimento l’asset manager Finint SGR tramite il Fondo Aurelio, prevede l’ultimazione degli edifici esistenti e il mantenimento di un’importante area verde completamente recintata con camminamenti; in aggiunta una porzione delle aree sarà destinata a servizi pubblici.

Le numerose possibilità offerte dai 169 appartamenti consentiranno di realizzare tutte le tipologie di abitazione, dal monolocale al quadrilocale e oltre se richiesto. Il progetto prevede un’ampia zona pedonale con panchine, un percorso vita e un campetto polivalente, mentre le auto avranno a disposizione parcheggi distribuiti in oltre 12.000 mq di interrato comodamente servito da ascensori e ampio corsello.

La commercializzazione del nuovo complesso residenziale Emys è stata affidata a Gabetti Home Value – divisione del Gruppo Gabetti specializzata nel processo di intermediazione di grandi cantieri e frazionamenti – insieme a Fondocasa Agency- divisione Cantieri di FCgroup Holding S.p.A.

Si tratta di un progetto a cui teniamo in modo particolare – ha specificato Roberto Busso, Amministratore Delegato del Gruppo Gabetti, – perché simboleggia come il recupero e la riqualificazione delle aree abbandonate debba essere una prerogativa per tutti i comuni italiani. In questo caso stiamo parlando di una vera e propria rinascita di una parte del lungo mare del Comune di Ceriale, che per anni è stato deturpato della sua bellezza a causa di un cantiere completamente abbandonato.”

Leggi il comunicato stampa>>

Name:
Email:
Subject:
Message:
x